Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Condividi
    avatar
    alessandra de stefano

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  alessandra de stefano il Mer Apr 01, 2009 1:47 am

    secondo me la relazione educativa come hanno già detto è l'incontro tra educatore e educando, quindi si può parlare di relazione educativa si in ambito scolastico che familiare, l'importante è che alla base di questa incontro ci sia da parte dell'educando la sicurezza di potersi fidare del suo educatore.
    compito di quest'ultimo non si deve limitare a formare intellettualmente il suo discente ma prima di tutto formarlo come persona e quindi soffermarsi su qualsiasi aspetto che possa turbare la personalità di quest'ultimo. molto spesso oggi nelle scuole ma anche molti genitori (educatori) non fanno altro che soffermarsi sulle apparenze e quindi non sanno andare in fondo all'animo del educando, rischiando così il distacco di questi. importante è in questo rapporto anche l'affettività, il dialogo e il rispetto reciproco e non ci deve essere mai la superiorità del educatore ma ognuno deve dare e ricevere dall'altro.
    per questo lo scopo che mi fisso da (speriamo) futura educatrice è quello di tirare fuori da una relazione educativa prima di tutto, qualsiasi cosa che possa rendere una persona "felice", e colmare quei vuoti che turbano il suo animo.

    ciao a tutti alessadra de stefano

    Addolorata Abbruzzo

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 25.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Addolorata Abbruzzo il Mer Apr 01, 2009 7:57 am

    Secondo il mio parere la relazione educativa è il rapporto tra due persone che svolgono ruoli differenti,cioe' chi trasmette qualcosa e chi acquisisce informazioni,saperi.Ma l'azione dell' educatore non deve essere solo quello di formare in modo intellettuale il proprio educando ma di un vero e proprio legame affettivo che gli permetta di conoscere la sua personalita' e quindi di aiutarlo in qualsiasi situazione.
    Io posso affermare,attraverso una mia esperienza personale, che ho avuto un legame simile proprio con una mia insegnante,ed è un bellissimo ricordo che portero' sempre con me.

    paola de francesco

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  paola de francesco il Mer Apr 01, 2009 10:36 am

    la relazione educativa è quella relazione che si crea tra una persona disposta ad insegnare qualcosa ed un altra disposta ad apprendere.Secondo me è importante creare in questa relazione educativa un vero rapporto affettivo in modo tale che l'educatore aiuti l'educando in ogni difficoltà non solo scolastica. l'educatore non deve mettersi sul gradino piu alto e sentirsi superiore rispetto all'educando anche se bisogna rispettare i ruoli. Non so che tipo di educatrice sarò ma spero di essere in gado di aiutare e di diminuire i disagi di una persona.

    ciao Very Happy


    Ultima modifica di paola de francesco il Mer Apr 01, 2009 8:01 pm, modificato 1 volta

    laura curti giardina

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 18.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  laura curti giardina il Mer Apr 01, 2009 11:54 am

    queste sonole domande da porsi,secondo me,commentando riguardo un rapporto importante come quello educativo:
    sapere chi noi siamo ,chi sono le persone che ci sono di fronte,cosa chiedono,in cosa mancano nel sapere
    affrontare certe situazioni o problematiche relative all'esistere.
    sono banali,forse,le frasi che includono parole come amore,affetto;ma e' altrettanto vero che sono queste le parole,le basi su cui poggiarsi per giungere,prima di ttto, aricevere fiducia da quelle vite che un giorno
    affideranno ad ognuno di noi.
    questo e' l'educaore per me :la mamma che guida il suo bambino,la radice che sorregge un albero,l'arcobaleno che
    senza la pioggia non si produrrebbe.
    e' l'uomo che lenisce,dolcemente,le piccole e grandi ferite che purtroppo sopraggiungono nelle realta' di chi
    chiede e cerca aiuto.
    avatar
    Ester Sabbatella

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 20.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Ester Sabbatella il Mer Apr 01, 2009 12:01 pm

    Per RELAZIONE EDUCATIVA intendo rapporto che si instaura tra educatore ed educando:nell'ambito scolastico è il rapporto tra insegnante e alunno ,invece nell'ambito scolastico è il rapporto tra genitore e figlio. Questa relazione si deve basare su alcuni fattori come fiducia ,rispetto,ascolto in modo tale che l'educando possa sentirsi libero di esprimere tutte le sue paure,ansie etc.Attraverso tali fattori ,non solo l'educando ne trae benefici, ma anche l'educatore potendo svolgere le sue funzioni cioè educare nei miglior dei modi l'educando.
    Attualmente mi rendo conto che molti adolescenti,bambini e purtroppo anche giovani hanno bisogno di un supporto educativo e proprio noi,educatori/educatrici ,dobbiamo impegnarci a svolgere nei miglior dei modi possibili il nostro compito altrimenti è inutile sprecare tanti anni di studio.
    avatar
    Filomena Mammalella

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 30
    Località : procida

    relazione educativa

    Messaggio  Filomena Mammalella il Mer Apr 01, 2009 3:06 pm

    La Relazione Educativa è l'insieme dei rapporti che si stabiliscono tra educatore e coloro che egli educa all'interno di una data struttura. L'educatore, a mio avviso, deve: -trovare la "chiave d'Ingresso" per ottenere fiducisa e stima e per far emergere dall'educando il meglio di sè; - valorizzare le capacità individuali di ogni educando; - creare affettività, stima, autustima e collaborazione. L'educatore deve porsi in ascolto dei suoi educandi per capire e conoscere i loro temperamenti e le loro modalità di apprendimento, in modo da elaborare delle metodologie adatte a stabilire e a facilitare l'apprendimento da parte degli educandi. Queste sono le cose che farei io da un futura da educatrice. Very Happy
    avatar
    Viviana Brino

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 01.04.09

    La relazione educativa

    Messaggio  Viviana Brino il Mer Apr 01, 2009 3:36 pm

    La relazione educativa può essere spiegata con il rapporto fra educatore e l'alunno. Essa mette in atto procedure e percorsi mirati al conseguimento di obiettivi educativi e può essere realizzata in molteplici luoghi istituzionali come la classe. Il ruolo dell'educatore deve essere quello di ACCOMPAGNATORE nel percorso di formazione del bambino, un punto di riferimento,una guida che faccia si che il bambino scopra la sua interiorità e si misuri con la vita.Io credo fortemente che l'educatore per instaurare una relazione educativa debba creare un corretto rapporto basato su un legame affettivo affinchè l'alunno possa esprimere le proprie emozioni

    Marisa Gallo Cantone

    Messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 20.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Marisa Gallo Cantone il Mer Apr 01, 2009 3:46 pm

    La relazione educativa è l'insieme dei rapporti che si stabiliscono tra educatore e coloro che li educa all'interno di una struttura.
    La differenza tra relazione in generale e relazione educativa è perché il termine relazione è quello che meglio qualifica la comunicazione tra educando ed educatore. La relazione, in generale, può essere definita molto semplice come il legame che unisce due o più persone. Una relazione è strutturata su più piani e comprende variabili comportamentali dipendenti dalla natura di ogni individuo, e variabili affettive, dipendenti dal tipo di rapporto, più o meno intenso, che lega le persone coinvolte in esso.
    Una delle caratteristiche principali della relazione educativa – formativa o orientativa - è, infatti, l’intenzionalità che fa dell’atto educativo, di questa relazione nel quale ora, un evento mirato ad obiettivi precisi e non improvvisato. L’intenzionalità fa agire l’educatore con la consapevolezza e la certezza di sapere sempre i motivi per i quali si fa o non si fa una cosa.
    IL lavoro dell’educatore,ha per scopo la modificazione di qualche parte di un tutto (in questo contesto, il ragazzo) per ristrutturare questo intero o una qualche sua componente”. La caratteristica di questo lavoro è perciò quella …di porsi, sempre il problema di un cambiamento di strutture nel lungo o breve periodo”. Tale orientamento può con efficacia essere preso in prestito al fine di caratterizzare anche l’operare e l’agire del counselor scolastico. Infatti operare con bambini, con ragazzi o giovani adulti impone sempre la chiara consapevolezza, l’intenzionalità, delle finalità e delle metodiche operative che verranno messe in atto negli interventi relazionali.
    La continuità implicita nella relazione si riferisce al legame duraturo e intenso tra due individui, che sussiste anche quando la comunicazione interpersonale non è visibile ma continua ad agire nelle azioni e nelle scelte del singolo. La relazione tra due soggetti, infatti, prevede uno scambio continuo di emozioni nuove da sperimentare e emozioni da rivivere attraverso l’altro . La referenzialità e la pragmaticità riguardano l’esistenza di un contenuto di cui parlare che diventa l’oggetto e l’obiettivo dell’intento educativo.
    L’aspetto referenziale si riferisce al fatto che, nella relazione educativa, l’educatore e l’educando, i due soggetti della relazione hanno sempre qualcosa a cui riferirsi. Può essere un problema pratico, un problema personale, oppure può riguardare opinioni, idee, emozioni o sentimenti che si vogliono condividere. Oltre che parlare insieme e riferirsi allo stesso contenuto, l’educatore e il soggetto agiscono in vista di un cambiamento, di una trasformazione nelle biografie personali, di correzioni di tiro oppure di cambiamenti strategici.
    La relazione educativa, dunque, costituisce la base di appoggio di qualsiasi intervento, la strategia più efficace per costruire un rapporto significativo e di fiducia senza il quale il lavoro educativo risulterebbe molto più faticoso e problematico, dal momento che ogni maturazione o cambiamento è impossibile in assenza di un coinvolgimento attivo dei soggetti nel processo che li rende attuali e possibili.

    scala.stefania

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 25.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  scala.stefania il Mer Apr 01, 2009 5:46 pm

    La relazione educativa è quel tipo di relazione che avviene tra DOCENTE e DISCENTE.Quest'ultima per essere efficace deve basarsi sulla conoscenza dei vari temperamenti degli alunni al fine di rendere tale rapporto ottimale per migliorare la qualità della vita dei soggetti,membri della RELAZIONE.

    danielapanico

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 28.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  danielapanico il Mer Apr 01, 2009 6:01 pm

    A mio parere la RELAZIONE EDUCATIVA è un processo fondamentale per ogni individuo,è quel legame che si crea non solo a scuola, ma nasce in ogni organo educativo.Un ruolo primario è assunto principalmente dalla famiglia, ma inoltre ogni incontro umano è educativo, in quanto da un semplice scambio di opinioni si possono ricevere insegnamenti utili al fine di migliorare la propria persona e gli stessi rapporti con gli altri.
    avatar
    Sara Malara

    Messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 33
    Località : Acerra

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Sara Malara il Mer Apr 01, 2009 6:02 pm

    La relazione è educazione.Ogni relazione attua un educazione...
    In ogni istane dela giornata,ogni qualvolta che ci relazioniamo ci educhiamo...
    L educatore ha il compito di indicare la via,l educando ha il compito di perseguirla...
    Ma non si deve limitare ad unn definizione(a mio parere)tra insegnante-alunno.
    Non sempre gli adulti educano,a volte siamo noi,è ciò che ci circoda che dovrebbero apportare una sorta di educazione a chi crede di saperla dare.
    Con questo dico che molte persone,non per forza con qualche qualifica specifica, debbano esulare altri(bambini,avvenimenti ecc)ad insegnare qualcosa.


    Ultima modifica di Sara Malara il Mer Mag 27, 2009 12:15 pm, modificato 1 volta

    Giuseppina Mercadante

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 26.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Giuseppina Mercadante il Mer Apr 01, 2009 6:25 pm

    La relazione educativa è l'insieme dei rapporti sociali che si stabiliscono tra l'educatore e la persona da educare,si realizza in molti luoghi istituzionali come gruppi-classe,centri per minori ecc. In questo caso l'educatore deve instaurare un rapporto di fiducia con l'educando,in modo che gli obiettivi educativi prefissi siano raggiunti.

    Pirozzolo Alessandra

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : Napoli

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Pirozzolo Alessandra il Mer Apr 01, 2009 6:45 pm

    Secondo me la relazione educativa si distingue da qualsiasi altra relazione in quanto mira al conseguimento di obiettivi educativi. Essa si realizza in molti luoghi istituzionali dalle scuole ai centri per minori e adulti, centri psichiatrici ecc.
    In questa relazione l'educatore ha il compito di insegnare e di portare l'educando verso cambiamenti per raggiungere dei miglioramenti, mentre l'educando ha l'obiettivo di apprendere e di sperimentare situazioni nuove.

    Margherita Fioretto

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Margherita Fioretto il Mer Apr 01, 2009 7:57 pm

    Una relazione è un legame intercorrente tra due o più persone, specialmente d'affetto, d'amicizia o anche di tipo lavorativo. Nel ruolo di futuro educatore non ho la presunzione di vedermici ancora, ho scelto questo come lavoro futuro quindi spero di essere in grado di creare tale relazione con le persone che incontrerò sul mio cammino che potranno essere bambini di una scuola, di una casa famiglia o anche adulti.
    Senza dubbio le immagini più ricorrenti di relazione educativa che mi sovvengono sono quelle istaurate tra un insegnante e la propria classe.
    A mio avviso il ruolo di educatore è un ruolo di "equilibrio", cioè il sapersi dare, esporre, confrontarsi con l'altro, senza mai confondersi con esso, o farsi influenzare da preconcetti.

    simona.asciolla

    Messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 21.03.09
    Età : 31
    Località : napoli

    di FRANCESCA LOMBAR

    Messaggio  simona.asciolla il Mer Apr 01, 2009 8:51 pm

    RELAZIONE EDUCATIVA:
    PER RELAZIONE EDUCATIVA Iintendo uno scambio di conoscenze e
    competenze tra due o piu' persone.

    Francesca Lombar
    avatar
    nunziagiglio

    Messaggi : 29
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 31
    Località : melito

    la relazione educativa

    Messaggio  nunziagiglio il Mer Apr 01, 2009 9:01 pm

    Buona sera a tutti,
    quando la professoressa in aula ci ha chiesto di riflettere su cosa fosse per noi la relazione educativa mi è venuta in mente la parola Fiducia.
    Solitamente quando si pensa alla relazione educativa si immagina il rapporto scolastico tra maetro e scolaro. Io, invece intendo la relazione educativa come un rapporto umano caratterizzato da incontri casuali e da incontri formali.
    Ogni momento di incontro con l'altro può essere un momento di crescita: lo scambio di opinioni, di notizie , di conoscenze, di ricordi, di esperienze.
    Nel rapporto educativo inevitabilmente vi sono due poli : l'educatore e l'educando che sicuramente non debbono rapportarsi solo per interpretare un ruolo , ma per crescere insieme, credo però che da entrambe le parti il ruolo dell'altro vada comunque rispettato. Non debbono mancare sicuramente i confronti , i dibattiti ma che siano costruttivi. Ad esempio quando c'è una differenza d'età come genitore/figlio oppure maestro/bambino anche il conflitto generazionale è importante perchè ognuno dà la possibilità all'altro di intendere il passato e il presente attraverso le esperienze della persona che abbiamo di fronte.
    Nella relazione educativa ci sono alcuni punti, secondo me, da rispettare che io interpreto come parole chiave sulle quali sto cercando di costruire la mia idea di futuro educatore non solo nell'ambito scolastico:
    - ascolto
    - osservazione
    - apertura
    - fiducia
    - sostegno
    - rispetto
    - mettersi alla pari ( non cercare mai di mettersi in una posizione superiore all'altro).

    L'ascolto e l'osservazione ci permettono di capire chi abbiamo di fronte , il mondo dell'altro , le sue esperienze, le persone che frequenta , il contesto familiare, i suoi interessi. Bisogna inoltre aprirsi, mettersi in gioco, raccontarsi,ispirare fiducia, sostegno, aspettando che l'altro
    piano piano faccia lo stesso.Rispettare le sue opinioni e i suoi tempi. Il mettersi alla pari ,vuol dire non essere egocentrici nell'esprimersi, ma non essere nemmeno troppo permissivi. Il troppo permissivismo non conduce alla crescita della persona,in ogni rapporto è necessario avere della norme che regolano i rapporti sociali.

    Nella spiegazione dei punti chiave che ritengo ho cercato di essere breve , anche se secondo me la relazione educativa è un argomento semplice, ma complesso che non basta spiegare solo teoricamente.

    UN BUON EDUCATORE è SOPRATTUTTO COLUI CHE SI PONE SEMPRE IN DISCUSSIONE.

    celeste rinaldi

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : Napoli

    La relazione educativa

    Messaggio  celeste rinaldi il Mer Apr 01, 2009 9:22 pm

    SECONDO ME SONO RELAZIONI EDUCATIVE NON SOLO QUELLE CHE SI COSTRUISCONO TRA DOCENTI E DISCENTI, MA TUTTE QUELLE CHE SI VENGONO A CREARE TRA 2 O PIù PERSONE. IN QUESTE RELAZIONI CI SONO MOLTE COSE DA TENERE IN CONSIDERAZIONE COME L'ASCOLTO, L'APERTURA VERSO LA PERSONA, IL RISPETTO, IL SOSTEGNO.
    TRAMITE QUESTE SI ARRIVA AD UNA RELAZIONE DALLA QUALE SI PUò IMPARARE MOLTO PERCHè PENSO CHE CON QUALSIASI TIPO DI PERSONA CI SI CONFRONTA SI PUò DARE MA ANCHE RICEVERE MOLTISSIMO. PER QUANTO RIGUARDA LA RELAZIONE DOCENTE DISCENTI QUì FORSE è DIVERSO PERCHè IL DOCENTE DEVE GUIDARE IL DISCENTE AFFINCHè QUESTO REGOLI IL SUO COMPORTAMENTO IN SOCIETà E NEL RAPP. CON GLI ALTRI.
    avatar
    nunziagiglio

    Messaggi : 29
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 31
    Località : melito

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  nunziagiglio il Mer Apr 01, 2009 9:27 pm

    lA RELAZIONE EDUCATIVA PER ME:


    Maria Rosaria Avino

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Località : Pompei

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Maria Rosaria Avino il Mer Apr 01, 2009 10:30 pm

    PER ME LA RELAZIONE EDUCATIVA E'UN RAPPORTO TRA DUE PERSONE DOVE UNA DELLE DUE O ENTRAMBE TENDONO AD EDUCARE.LA PRIMA IMMAGINE CHE MI VIENE IN MENTE PARLANDO DI RELAZIONE EDUCATIVA E':L'INSEGNANTE CHE EDUCA L'ALUNNO ,DOVE LA PRIMA UTILIZZA LA PROPRIA ESPERIENZA FORMANDOIL BAMBINO PER TUTTA LA VITA MENTRE L'ALUNNO APPRENDE ARRICCHENDO LE PROPRIE CONOSCENZE!!!!
    avatar
    Susy Ranucci

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30
    Località : sant'antimo

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Susy Ranucci il Mer Apr 01, 2009 10:47 pm

    Devo dire che appena ho sentito questo tema mi sono venute alla mente molte tematiche presenti anche in altri esami, ma soprattuto mi è saltato agli occhi il rapporto che c'è tra mia madre ed i suoi alunni....
    Beh, basandomi su delle conoscenze che ho acquisito in passato potrei dire che la relazione educativa è l'insieme dei rapporti sociali che si stabiliscono tra l'educatore e coloro che egli educa, per andare verso degli obiettivi educativi, rapporti che posseggono delle caratteristiche cognitive ed affettive identificabili, che hanno uno svolgimento e una storia.
    Gli studenti sono soggetti protagonisti del processo educativo.
    L'insegnamento e l'apprendimento trovano il loro punto di articolazione nella comunicazione-socializzazione che assicura la regolazione del processo. In un certo senso la comunicazione non è una delle variabili della didattica ma è la didattica ad essere una variabile della comunicazione e della relazione, finalizzate alla realizzazione di un compito formativo, secondo programmi, contenuti, obiettivi, norme specifici


    Ultima modifica di Susy Ranucci il Mer Apr 01, 2009 10:54 pm, modificato 2 volte

    annalisa silvestro

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 01.04.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  annalisa silvestro il Mer Apr 01, 2009 10:49 pm

    La Relazione Educativa: Se mettiamo in evidenza le 2 parole distintamente,il termine “RELAZIONE” sta ad indicare il rapporto che si instaura giorno dopo giorno con l altra persona che esso sia mamma o figlio,insegnante e allievo,oppure due semplici amici ..Il termine “EDUCATIVO” sta ad indicare educare cioè insegnare non solo in campo scolastico ma anche nella vita..

    giuliani giovanna

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  giuliani giovanna il Mer Apr 01, 2009 10:57 pm

    secondo me la Relazione Educativa è il confronto non solo tra alunnoe docente ma anche tra madre e figlio. un presupposto molto importante nella relazione educativa è il rispetto reciproco. "Relazione " vuol dire rapportarsi tra due o più persone , "Educativa" vuol dire educare cioè insegnare" non solo materie scolastiche, ma si possono trasmettere anche dei valori attraverso le proprie esperienze, anche se una maestra ha qualcosa da apprendere dai suoi alunni
    avatar
    FrancescaAscolillo

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 18.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  FrancescaAscolillo il Mer Apr 01, 2009 11:46 pm

    La relazione educativa si verifica sia nel rapporto che si instaura tra educatore ed educando,sia nel rapporto tra un genitore e un figlio e si riferisce all'ambito dell'apprendimento. Ogni relazione educativa,a mio avviso avviso,deve essere uno scambio,un arricchimento reciproco senza disparità di potere tra la figura dell'educatore e quella dell'educando. La relazione educativa,inoltre, dev'essere intesa come un percorso che si costruisce e si consolida giorno dopo giorno,utilizzando il dialogo paritetico come strumento al fine di creare un rapporto di fiducia e di stima reciproca.
    avatar
    Giuseppina Chiarolanza

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 30
    Località : Napoli

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Giuseppina Chiarolanza il Gio Apr 02, 2009 12:28 am

    Quando il rapporto che si istaura tra il docente e il discente, diventa una relazione alla pari, cioè basato sul piacere di stare e lavorare insieme con l'obbiettivo di miglirare, superando la relazione docente e discente, diventa una relazione educativa.
    avatar
    Carmen Palumbo

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 29

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Carmen Palumbo il Gio Apr 02, 2009 10:52 am

    La relazione educativa per me è qualsiasi forma di rapporto che si instaura tra le persone. Dove ognuno deve cercare di dare una serie di nozioni all'altro perchè gli possa essere d'aiuto nella vita. Io cerco in ogni relazione con l'altro(qualsiasi persona essa sia) di riceve come insegnamento ogni cosa ke l'altro mi trasmette e di ricambiare dando ogni pensiero, esperienza, insegnamento che mi appartiene.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Set 23, 2018 4:53 pm